Translate

mercoledì 14 novembre 2012

Ringraziamento

Fin da quando ero piccola e guardavo i telefilm americani in tv, mi sono sempre fatta domande sulla Festa del Ringraziamento.
Il Giorno del Ringraziamento (Thanksgiving) viene celebrato negli USA il quarto giovedì di Novembre, dal 1621, quando i primi coloni, i Padri Pellegrini, sbarcati con la Mayflower dalla lontana Inghilterra, chiesero grazie a Dio per la fine del Raccolto.
Ancora oggi si festeggia il giorno di Thanksgiving e gli Americani fanno festa tutto il weekend. Ora, purtroppo, come accade per tutte le altre feste religiose e non, il Ringraziamento è diventato un evento consumistico. Il venerdì dopo Thanksgiving, viene chiamato Black Friday, venerdì nero, ed è ovunque una giornata di grandissimi sconti dove tutti si precipitano a comprare.
Io, personalmente non mi sento né fortemente Cattolica né osservante…ma credo di essere molto più “una buona Cristiana” di tanti altri cosiddetti bravi cristiani…ad ogni modo….
Mi piace molto l’idea del Ringraziamento….l’idea di Ringraziare Dio o chi per esso, per ciò che abbiamo…per ciò che abbiamo la fortuna di avere, perché pensandoci bene non è così scontato.
Se ognuno di noi si fermasse un minuto a pensare e a riflettere, scoprirebbe per quante cose può chiedere grazie.
Comincio io…..
Io ho perso mio padre, assolutamente all’improvviso, a 13 anni, mio padre aveva 51 anni quindi era giovane e stava bene….e un minuto dopo non c’era più….Quindi credo che solo quelli che hanno vissuto una cosa del genere sanno esattamente cosa significa che le cose, le persone, la vita non sono scontate!
Io vorrei ringraziare per la mia famiglia….mia mamma, il mio fidanzato stupendo che mi sta vicino, le mie amiche, i miei amici….le mie amiche di scrap…le mie alunne….
Ringrazio perché ho la salute e in ospedale ci vengo a lavorare e non per altro….Ringrazio perché ho un lavoro, una casa e posso permettermi di comprare cose che sono sicuramente superflue, ma rallegrano la vita…
Ringrazio per il Sole, la Luna, i tramonti, il mare e le montagne….perché sono sana e posso vedere i colori, posso ascoltare la musica, leggere un libro, gustare un dolce, toccare un tessuto prezioso, camminare con le mie gambe e pensare col mio cervello….
Ringrazio per i fiori e per gli animali…
Ringrazio per tutte le cose che ho fatto, per aver avuto la fortuna e la possibilità di studiare, di viaggiare, di avere una vita serena, malgrado tutto….
Ringrazio perché le difficoltà che ho avuto mi hanno fatto diventare forse una persona migliore…..
Ringrazio perché ci sta gente come i Beatles, i Led Zeppelin, David Bowie e i Guns n’ Roses…..perchè la musica è una gioia….
se ci pensiamo bene ognuno di noi ha le sue gioie….grandi o piccole…..
Se riusciamo a pensare a quanto siamo fortunati rispetto a chi invece non ha nulla o non ha quanto noi, ci viene subito da sorridere….e viviamo certamente meglio….
Vorrei, per il Ringraziamento che TUTTI indistintamente nel mondo, possano almeno per un anno, vivere come me, o come tutti quelli come me che sanno apprezzare le cose che hanno….
Infine…vorrei dedicare questa mia sfida a due persone che pure se non conosco nella vita quotidiana, (ma solo in quella virtuale, scrapposa) mi sono molto care….
La mia amica Mariella che mi disse un giorno, che la vita è troppo breve per arrabbiarsi e per non dire alle persone care che le ami….ed è assolutamente vero….
La mia amica Rita, che ha coraggio e forza e che mi ha cazziato quando qualche volta (e giuro che non lo faccio spesso) mi sono lasciata andare a sconforto e lamentele! E invece bisogna reagire e andare avanti….
Sembra incredibile, ma due persone che non conosco (beh Mariella l’ho vista una volta), ma con cui mi scrivo più o meno tutti i giorni, mi hanno spronato, mi hanno stimolato a creare, a vedere lo scrap e l’arte in modo diverso e di conseguenza anche la vita  (perché lo scrap è terapeutico, come tutti gli hobby, l’ho sempre sostenuto).
E anche di questo io Ringrazio.
Questa è la mia pagina…..
DSC02108
DSC02112
DSC02109
DSC02111
E mio grande onore, condivido questa sfida con la bravissima Illy, mia insegnante e musa ispiratrice….
Ecco cosa ci dice:
“Per questa doppia pagina partivo da una base di gesso acrilico e avevo già strappato e cucito la pagina di destra, pensando che mi sarebbe stata utile in futuro.
Sulla pagina a sinistra ho giocato con i miei pastelli gel, ho steso vari colori e li ho sfumati con le dita. Per fissare il colore ho spennellato la pagina con del glimmer mist trasparente perlato (perché si è inceppato lo spruzzino, vai a capire...) e poi con l'aiuto di uno stencil ho spruzzato della vernice spray bianca. Ho premuto poi lo stencil sulla pagina a destra (che avevo precedentemente colorato con tempera rosa molto diluita e glimmer mist blu) per non sprecare la vernice avanzata. Questo ha dato un bellissimo effetto alla pagina.
Ho disegnato uno schizzo a matita sulla pagina a sinistra, ne ho colorato una parte con del gesso acrilico per creare una base e successivamente ho colorato con il colore acrilico flesh tone. Ho provato ad usare i pastelli per creare ombre e definire il disegno, ma la mina grattava via la superficie (perché il pastello gel è un medium grasso, quindi tende a respingere gli strati superiori), quindi ho deciso di lasciarlo così, ho solo ripassato i contorni con la matita. Resterà uno schizzo, va bene così, mi piace così: è già tanto se è venuto bene! Poi scriverò il motivo per cui ho disegnato, cioè una delle cose per cui sono grata. Nella pagina a destra ho scritto con un pennarello nero altri motivi per cui sono grata, avvenimenti recenti che mi hanno resa felice e mi fanno sentire fortunata di avere avuto tutto questo.
.
Illygratitudine Adesso tocca a voi….sedetevi e pensate….per quante cose potete essere grate nella vita.
Come sempre, entro il 15 Dicembre.   
Buon Ringraziamento a tutti, al di qui e al di lì dell’oceano.



5 commenti:

  1. che dire.... GRAZIE!
    mi hai citata... mi toccherà partecipare! ;)
    spero davvero di riuscirci.
    grazie amiche... e speriamo di vederci presto!
    quest'incontro sa da fare :)

    RispondiElimina
  2. Senza parole, quanta profondità ci può essere in due pagine di art journal.....
    Anna

    RispondiElimina
  3. grazie Mel che ci dai di che riflettere, in questa vita vorticosa bisogna saper gustare i momenti belli ..... un abbraccio.....

    RispondiElimina
  4. ciao Melania,io sono ancora con il lavoro di novembre,è sul mio blog con il vostro link.Quest'ultimo lavoro è fantastico,complimenti!

    RispondiElimina
  5. un bellissimo post!! davvero!
    S.

    RispondiElimina